AfricaZambia • Ciaoviaggi

Visitare lo Zambia è come percorrere un viaggio a ritroso, alle origini, nella vera “Africa Nera”. Tra le altre bellezze naturali lo Zambesi e il suo incontro con il Kafue e il Luangwa, che danno il nome ai maggiori Parchi Nazionali del Paese, praterie di savana puntellate di alberi di miombo, di mopano e dambo (piccoli acquitrini) e percorse da un’ampia varietà faunistica.
Perchè visitare Zambia

Un tempo protettorato inglese, lo Zambia era noto con il nome di Rhodesia Settentrionale (da Cecil Rhodes), mentre l’attuale si riferisce al fiume Zambesi che segna il confine con lo Zimbabwe. Come la Tanzania, fu tra le mete predilette degli esploratori inglesi dell’Ottocento, divenendo ben presto famoso grazie alla scoperta di David Livingstone che avvistò per primo nel 1855 le imponenti Victoria Falls (Cascate Vittoria) così chiamate in onore della regina. Tra le altre bellezze naturali lo Zambesi e il suo incontro con il Kafue e il Luangwa, che danno il nome ai maggiori Parchi Nazionali del Paese, praterie di savana puntellate di alberi di miombo, di mopano e dambo (piccoli acquitrini) e percorse da un’ampia varietà faunistica. Visitare lo Zambia è come percorrere un viaggio a ritroso, alle origini, nella vera “Africa Nera”.

Informazioni utili

Clima: temperato e piacevole quasi tutto l’anno, con una stagione umida va da dicembre a marzo e quella secca da giugno a settembre
.

Quando andare: lo Zambia si trova nell’emisfero australe, dunque le stagioni sono opposte rispetto all’Italia. Il periodo migliore per visitare il Paese va da maggio ad ottobre, da dicembre ad aprile alcuni parchi nazionali chiudono
.

Cosa mettere in valigia: meglio scegliere un abbigliamento sportivo comodo, cappello leggero, occhiali da sole e creme solari, scarpe da escursionismo e una leggera giacca a vento; da non dimenticare un repellente contro le zanzare; adattatore universale per la corrente elettrica
.

Passaporto: necessario e con almeno 6 mesi di validità residua dall’ingresso
Visto d’ingresso: necessario, può essere ottenuto presso l’Ambasciata dello Zambia a Roma, ovvero direttamente all’aeroporto di Lusaka o presso altri posti di frontiera ed ha una validità massima di 30 giorni
.

Vaccinazioni: nessuna obbligatoria, previo parere medico è consigliata l’antimalarica; in caso di lunghi soggiorni è consigliata la vaccinazione contro la febbre gialla, il colera, il tifo, l’epatite e il tetano
.

Distanza dall’Italia: raggiungibile dall’Italia in aereo. La durata del volo da Milano a Lusaka è di 15 ore circa con 2 scali e da Roma è di 14 ore circa con uno scalo
.

Fuso orario: +1h rispetto all’Italia, nessuna differenza quando è in vigore l’ora legale

Condividi su social network

Lascia un commento

L’indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

La nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e riceverai offerte esclusive direttamente nella tua casella di posta.

    Realizzato da Chiara Roggero | KORAlab

Visitaci sui nostri Social Network