AfricaSudafrica • Ciaoviaggi

Uno dei luoghi più straordinari al mondo. Savane, parchi naturali incontaminati, animali e piante uniche, spiagge meravigliose e panorami mozzafiato fanno di questo paese una meta imperdibile.
Perché visitare il Sudafrica

Nella punta meridionale del continente africano il Sudafrica è sicuramente uno dei luoghi più straordinari al mondo. Savane, parchi naturali incontaminati, animali e piante uniche, spiagge meravigliose e panorami mozzafiato fanno di questo paese una meta imperdibile.
 Dal Parco Kruger, a ridosso del Mozambico, per un safari alla ricerca dei Big Five, a Johannesburg città di Mandela, senza dimenticare la vivace Cape Town, i Guerrieri Zulu, i pastori Xhosa e i pinguini africani di Boulders Beach. Un mosaico di popolazioni e una varietà di ambienti che hanno portato a considerare il Sudafrica come “il mondo in un solo paese” dalla bellezza unica e indimenticabile.

Informazioni utili

Clima: a Sud nella regione del Capo il clima è di tipo mediterraneo con piogge e basse temperature nei mesi invernali (luglio e agosto) e caldo in quella estiva; a Nord invece l’inverno è secco, tendenzialmente con temperature intorno ai 20°C e forti escursioni termiche. Nell’area del Kruger le estati sono calde con frequenti precipitazioni mentre gli inverni miti
.

Quando andare: il Sudafrica si trova nell’emisfero australe, dunque le stagioni sono opposte rispetto all’Italia. Visitabile durante tutto l’anno è da preferire il periodo da aprile ad ottobre per visitare i Parchi e da novembre a marzo per il mare a Città del Capo
.

Cosa mettere in valigia: da regione a regione il clima varia sensibilmente e, in base alle escursioni che ci siamo prefissati, occorre essere preparati, possiamo infatti passare dal caldo di Durban al freddo del Drakensberg (a quota 3000mt): abiti comodi, k-way, scarpe da trekking o da ginnastica, costume e infradito per il mare, creme solari e ovviamente una fotocamera o un action cam per immortalare il viaggio; da non dimenticare un repellente contro le zanzare; adattatore universale per la corrente elettrica.

Passaporto: necessario il passaporto elettronico. Richiesta validità residua di almeno 30 giorni successiva alla data di uscita prevista dal Paese, con almeno 2 pagine bianche nella sezione Visti. Non è ammesso il passaporto rinnovato a mano.
Le Autorità locali sono sempre più ferme nel negare l’accesso agli stranieri che non siano in possesso di un documento con tali caratteristiche. La conseguenza del mancato ingresso nel Paese comporta l’arresto alla frontiera ed il rimpatrio, ad opera della stessa compagnia aerea, con il primo volo disponibile
Visto d’ingresso: necessario. Fino a 90 giorni di permanenza nel Paese il visto turistico viene rilasciato direttamente al momento dell’arrivo in frontiera.  Per soggiorni superiori a 90 giorni occorre richiedere il visto d’ingresso alla rete diplomatico-consolare del Sudafrica in Italia.

Vaccinazioni: nessuna obbligatoria, previo parere medico è consigliata l’antimalarica soprattutto nei periodi da ottobre-novembre sino ad aprile-maggio per soggiorni nel Parco Kruger, Mpumalanga e Kwa-zulu Natal

Distanza dall’Italia: per arrivare in Sudafrica occorrono oltre 13 ore di volo
Fuso orario: +1h rispetto all’Italia, nessuna differenza quando è in vigore l’ora legale
Capitale: Pretoria
Moneta: Rand sudafricano (ZAR)

Capitale:
Pretoria
Moneta:
Rand sudafricano (ZAR)
Condividi su social network

Lascia un commento

L’indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

La nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e riceverai offerte esclusive direttamente nella tua casella di posta.

    Realizzato da Chiara Roggero | KORAlab

Visitaci sui nostri Social Network