AfricaMadagascar • Ciaoviaggi

Spiagge bianche, splendide barriere coralline, foreste di baobab e pluviali.. Qui vivono il 5% delle specie animali e vegetali del mondo, l’80% delle quali sono endemiche. Un’eccezionale biodiversità che non si può trovare in nessun altro Paese, dai camaleonti, ai lemuri, alle oltre 250 specie di rane.
Perché visitare il Madagascar

Nell’Oceano Indiano, al largo della costa orientale dell’Africa, di fronte al Mozambico, si trova il Madagascar definito come “la terra promessa dei naturalisti”.
 Spiagge bianche, splendide barriere coralline, foreste di baobab e pluviali.. Qui vivono il 5% delle specie animali e vegetali del mondo, l’80% delle quali sono endemiche. Un’eccezionale biodiversità che non si può trovare in nessun altro Paese, dai camaleonti, ai lemuri, alle oltre 250 specie di rane. In Madagascar sono 50 tra Parchi nazionali e riserve che possono essere visitati, tra questi da non perdere gli immensi canyon di arenaria del Parc National de l’Isalo, il Parc National des Tsingy de Bemaraha e le foreste pluviali di Atsinanana, suddivise a loro volta in sei gruppi, tra cui il famoso Parc National de Ranomafana. Nella capitale invece, Antananarivo, merita una visita la zona intorno a Kianja ny Fahaleovantena e il mercato di Zoma con il meglio dell’artigianato locale.

Informazioni utili

Clima: si divide in due stagioni: una secca da maggio a settembre ed una piovosa e calda, che va da ottobre ad aprile

Quando andare: il Madagascar si trova nell’emisfero australe, dunque le stagioni sono opposte rispetto all’Italia. I mesi migliori per visitare il Paese sono aprile e novembre. Da evitare le basse temperature di giugno-agosto e la stagione dei cicloni di gennaio-marzo

Cosa mettere in valigia: abbigliamento leggero per la vita da spiaggia e tutto l’occorrente per il trekking se ci si avventura nei parchi naturali; giacca a vento leggera per la sera; occhiali; creme solari; adattatore universale per la corrente elettrica

Passaporto: necessario, con validità residua di almeno 6 mesi al momento dell’ingresso nel Paese

Visto d’ingresso: necessario, per turismo o per affari fino a 90 giorni di permanenza nel Paese. Il visto viene rilasciato direttamente in aeroporto al momento dell’ingresso nel Paese dietro pagamento previsto dalla normativa locale.
Occorre sempre controllare che il passaporto abbia almeno una pagina vuota, senza timbri od annotazioni nella sezione riservata ai visti d’ingresso al fine di poter apporre, al momento dell’arrivo nel Paese, la vignetta di permesso di soggiorno temporaneo.
Occorre in ogni caso essere in possesso del biglietto aereo di ritorno.

Vaccinazioni: nessuna obbligatoria, previo parere medico si consigliano quelle contro la malaria, l’epatite A e B
Distanza dall’Italia: il Madagascar è raggiungibile dall’Italia in aereo. La durata del volo è di circa 9 ore
Fuso orario: + 2h rispetto all’Italia, +1h quando in Italia vige l’ora legale
Capitale: Antananarivo
Moneta: Ariary malgascio (MGA)

Condividi su social network

Lascia un commento

L’indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

La nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e riceverai offerte esclusive direttamente nella tua casella di posta.

    Realizzato da Chiara Roggero | KORAlab

Visitaci sui nostri Social Network