America del SudIsola di Pasqua • Ciaoviaggi

Un paradiso in miniatura che annovera ben quattro vulcani: Poike, Rano Kau, Rano Raraku e Terevaka e altre tre isole minori: Motu Iti, Motu Kau Kau e Motu Nui. Data la sua origine vulcanica non offre molte spiagge e per la maggior parte della sua costa si alzano ripide scogliere.
Isola di Pasqua
isola di pasqua3
Perché visitare l’Isola di Pasqua

L’Isola di Pasqua, conosciuta anche come Rapa Nui nella lingua nativa ovvero “grande isola/roccia”, è situata sulla dorsale pacifica a 3.700 chilometri dalla costa cilena ed è tra le più isolate al mondo. Un paradiso in miniatura che annovera ben quattro vulcani: Poike, Rano Kau, Rano Raraku e Terevaka e altre tre isole minori: Motu Iti, Motu Kau Kau e Motu Nui. Data la sua origine vulcanica non offre molte spiagge e per la maggior parte della sua costa si alzano ripide scogliere.
La fama e la notorietà dell’Isola di Pasqua è però legata alle statue di pietra, i Moai. Alti dai 2,5 metri fino a 10 metri, sono dei monoliti ricavati da un unico blocco di tufo vulcanico, alcune con un cilindro sulla sommità della testa di colore rossastro. Spesso di queste statue sono visibili solo le teste, mentre sul dorso sono incisi simboli in rongorongo. Il significato e lo scopo di queste statue è ancora oggetto di studio, alcuni sostengono che siano state scolpite dai polinesiani a partire dall’anno 1000 d.C per portare benessere e prosperità; per altri sarebbero antenati e personaggi importanti e per altri ancora sarebbero legati a credenze religione.

Informazioni utili

Clima: di tipo subtropicale con temperature medie intorno ai 21°C e con uno sbalzo termico quasi nullo tra una stagione e l’altra

Quando andare: il periodo migliore per visitare l’Isola di Pasqua va da dicembre a marzo

Cosa mettere in valigia: abiti leggeri e comodi; k-way, felpa per la sera e scarpe da trekking; adattatore universale per la corrente elettrica

Passaporto: necessario, con validità residua di almeno 6 mesi al momento dell’ingresso

Visto d’ingresso: non necessario per turismo, fino a tre mesi di permanenza nel Paese

Vaccinazioni: nessuna obbligatoria. Si consiglia previo parere medico, quella contro l’epatite A

Distanza dall’Italia: l’Isola di Pasqua è raggiungibile in aereo partendo dal Cile. La durata del volo è di circa 5 ore. Difficile arrivare invece via nave

Fuso orario: -6h quando in Italia vige l’ora legale

Centro principale:
Hanga Roa
Moneta:
Peso cileno (CLP)
Condividi su social network

Lascia un commento

L’indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

La nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e riceverai offerte esclusive direttamente nella tua casella di posta.

    Realizzato da Chiara Roggero | KORAlab

Visitaci sui nostri Social Network