America del SudBolivia • Ciaoviaggi

La Bolivia non è stata ancora raggiunta dal turismo di massa, nonostante gli splendidi scenari naturali e storici, per questo può essere scoperta con calma e attenzione. Da una parte ci sono le Ande e l’altopiano, dall’altra una vasta pianura occupata dalla foresta amazzonica.
Perché visitare la Bolivia

Nel cuore del Sud America, la Bolivia non è stata ancora raggiunta dal turismo di massa, nonostante gli splendidi scenari naturali e storici, per questo può essere scoperta con calma e attenzione. Da una parte le Ande e l’altopiano, dall’altro una vasta pianura occupata dalla foresta amazzonica, dividono in due il suo territorio, senza dimenticare i vulcani, deserti di sale come il Salar de Uyuni e il Lago Titicaca che con le due isole Suriqui e Kalahuta, al confine con il Perù, è interamente navigabile. Tra le città che meritano una visita: Sucre, la città bianca e patrimonio UNESCO, è ricca di chiese e palazzi in stile baroccheggiante, poco distante Potosi famosa per le miniere d’argento, infine La Paz. Ai piedi di un grande canyon e a quasi 4mila metri sopra il livello del mare, qui si trovano donne con cappelli a bombetta e uomini dalle camice bianche, mercati colorati, bancarelle d’artigiano locale e la splendida Iglesia de San Francisco, tra degli esempi più belli di stile Mestizo e spagnolo, nota per il Mercato delle Streghe che offre amuleti e pozioni magiche. Per gli appassionati di sport estremi la Bolivia offre numerose possibilità per trekking, alpinismo, kayak e base jumping.

Informazioni utili

Clima: molto vario alterna una stagione secca, da maggio a ottobre, a una umida da novembre ad aprile; le temperature oscillano tra i -3°C e i 12°C nella zona dell’altopiano ai 20°C-28°C in quella bassa, nelle terre alte invece si registrano forti escursioni tra giorno e notte.

Quando andare: il periodo migliore per visitare la Bolivia è tra giugno e settembre.

Cosa mettere in valigia: a seconda delle aree che si scelgono di visitare possono occorrere abiti leggeri e comodi o atri pesanti e caldi, insieme a guanti cappello e scarpe per le escursioni; repellente contro le zanzare; adattatore universale per la corrente elettrica.

Passaporto: necessario, con validità residua di almeno 6 mesi al momento dell’ingresso.

Visto d’ingresso: non necessario, fino a tre mesi di permanenza nel Paese.

Vaccinazioni: è richiesto il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla, specialmente per chi si reca nelle zone amazzoniche, selvatiche e delle valli; la vaccinazione deve essere stata effettuata almeno 10 giorni prima del viaggio.

Distanza dall’Italia: la Bolivia è raggiungibile in aereo dall’Italia. La durata del volo è di circa 25 ore.

Fuso orario: -5h rispetto all’Italia; -6h quando in Italia vige l’ora legale 

Capitale:
Sucre
Moneta:
Boliviano (BOB)
Condividi su social network

Lascia un commento

L’indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

La nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e riceverai offerte esclusive direttamente nella tua casella di posta.

    Realizzato da Chiara Roggero | KORAlab

Visitaci sui nostri Social Network